Bulimia

Che cos’è la bulimia?

E’ un disturbo alimentare caratterizzato da ricorrenti episodi di abbuffata con la sensazione di perdita del controllo e l’assunzione di una quantità di cibo significativamente maggiore di quella che la maggior parte degli individui mangerebbe nello stesso tempo e nella stessa situazione. Può essere conseguenza di una pregressa forma di anoressia.

Come si manifesta clinicamente?

Il paziente bulimico non riesce a controllare l'assunzione di cibo. Durante l’abbuffata è preda di una forza intensa e dolorosa. Il cibo è contemporaneamente amato e quindi assunto, ma anche odiato e, dunque, vomitato. Il corpo attraverso le pratiche di assunzione e svuotamento è attaccato dal soggetto. Alcune volte la bulimia può essere accompagnata da forme di dipendenza da sostanza. Il consumo solitario del cibo, durante l’abbuffata, è un rifugio e sembra l’unica scelta possibile rispetto all’incontro con l’altro.

Quale intervento è possibile?

L’ascolto psicoanalitico, improntato sulla fiducia e sul rispetto della sofferenza del paziente, permette che si possa ricostruire il momento dell’insorgenza del disturbo e individuarne il valore che assume per quel particolare soggetto. A livello medico in determinati casi, può essere utile in caso il controllo delle eventuali complicanze sullo stato fisico del paziente con indagini ematochimiche, ossee, endocrino-immunitarie.

Modalità Iscrizione

Ti basta versare una quota di €50,00 per frequentare le nostre attività

E se sei uno studente universitario o non hai più di 25 anni la quota per te sarà solo la META'

Chiamaci allo 067029720 o inviaci una e-mail a info@labirintopsicanalisi.eu

 

Attività svolte per anno